ECOBONUS

DETRAZIONE FISCALE AL 65-50% PER INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE ENERGETICA PER PERSONE FISICHE E AZIENDE.

L’agevolazione fiscale consiste in detrazioni dall’Irpef (Imposta sul reddito delle persone fisiche) o dall’Ires (Imposta sul reddito delle società) ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.

In particolare, le detrazioni sono riconosciute se le spese sono state sostenute per:

Le percentuali di detrazione variano a seconda che l’intervento riguardi la singola unità immobiliare o gli edifici condominiali e dell’anno in cui è stato effettuato. Le detrazioni, da ripartire in 10 rate annuali di pari importo, sono riconosciute nella misura del 65% delle spese sostenute per interventi su singole unità immobiliari.

La detrazione è ridotta al 50% per le spese, sostenute dal 1º gennaio 2018, relative agli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione almeno in classe A (prevista dal regolamento UE n. 811/2013) o con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili.

Per le caldaie a condensazione si può continuare a usufruire della detrazione del 65% nel caso in cui, oltre ad essere almeno in classe A, siano dotate di sistemi di termoregolazione evoluti (appartenenti alle classi V, VI o VIII della comunicazione della Commissione 2014/C 207/02)

Rivolgiti a noi per un sopralluogo e preventivo GRATUITO, ti seguiremo passo passo per consigliarti la soluzione migliore, ci occuperemo poi di tutti gli adempimenti burocratici necessari.

Come beneficiare della detrazione

Per beneficiare della detrazione è necessario effettuare il pagamento attraverso apposito bonifico bancario.

Le condizioni richieste dalla norma per usufruire dell’Econbonus devono essere asseverate da professionisti abilitati attraverso l’attestazione della prestazione energetica degli edifici, riportata nel citato decreto del Ministro dello sviluppo economico che detta le linee guida nazionali per la certificazione energetica.

Rivolgiti a noi per un sopralluogo e preventivo GRATUITO, ti seguiremo passo passo per consigliarti la soluzione migliore, ci occuperemo poi di tutti gli adempimenti burocratici necessari.

Cessione del credito e opzione per il contributo sotto forma di sconto

Ai sensi dell’articolo 121 del decreto-legge n. 34 del 2020 (c.d. Decreto Rilancio), i soggetti che sostengono spese per gli interventi di ristrutturazione edilizia possono optare, in luogo dell’utilizzo diretto della detrazione spettante, alternativamente:
SCONTO IN FATTURA IMMEDIATO
Lo sconto immediato è effettuato sul corrispettivo dovuto. L’importo da detrarre viene così anticipato dal fornitore che potrà poi recuperare sotto forma di credito d’imposta cedibile anche ad altri compresi gli istituti di credito e gli altri intermediari finanziari.
CESSIONE DEL CREDITO
La cessione del credito d’imposta è la trasformazione del corrispondente importo in credito d’imposta cedibile ad altri soggetti. L'Agenzia delle Entrate ha messo a disposizione una guida riepilogativa che riassume le regole di applicazione della detrazione .. clicca qui per maggiori informazioni >

Contatti

Rivolgiti a noi per un sopralluogo e preventivo GRATUITO, ti seguiremo passo passo per consigliarti la soluzione migliore, ci occuperemo poi di tutti gli adempimenti burocratici necessari.

L’Utente, compilando con i propri Dati il modulo di contatto, acconsente al loro utilizzo per rispondere alle richieste di informazioni, di preventivo, o di qualunque altra natura indicata dall’intestazione del modulo.

*Campi obbligatori